E’ in funzione tutti i mercoledi’ il centro cefalee alla clinica Santa Rita

Articolo di Enrico De Maria, Stampa, Nazionale, 20/7/2010

Annunciato dalla Stampa agli inizi di maggio, il Centro di medicina delle cefalee, il primo aperto in Piemonte dal Gruppo Policlinico di Monza, adesso e’ una realta’. Diretto da uno dei maggiori esperti europei in materia, il professor Fabio Antonaci, e’ attivo una volta la settimana, il mercoledi’, e chiunque puo’ prenotarsi per visite e terapie al Cup della Clinica Santa Rita a Torino. Il professor Antonaci lo ha affidato ad una delle sue dottoresse di fiducia, Elena Guaschino, ed una volta al mese ha garantito la propria presenza. Il Centro ha incominciato a funzionare e il direttore scientifico del Policlinico di Monza, il professor Elio Guido Rondanelli, e’ molto soddisfatto che questo nuovo servizio che la citta’ di Vercelli e’ in grado di offrire a tutto il resto del Piemonte noi nonche’ alle regioni limitrofe. «Spesso – osserva il professor Antonaci, docente all’Universita’ di Pavia – si tende a trascurare il mal di testa occasionale, risolvendo tutto con la classica pastiglia consigliata dal farmacista. Talvolta, pero’, il problema non si risolve cosi’ facilmente perche’ il mal di testa tende a ripetersi con frequenza, ad onta dei farmaci. Si pensi che, solo in Italia, soffrono di emicrania 6 milioni di persone, e l’emicrania non e’ che un tipo di cefalea». Il Centro aperto alla Santa Rita garantisce un supporto efficace a chiunque, preoccupato per il ripetersi o il cronicizzarsi del mal di testa, intenda capire di che natura e’ e come curarlo. «Visto che la diagnosi e la cura delle cefalee – spiega il professor Antonaci – e’ a volte un atto estremamente complesso, sarebbe opportuno, prima di incontrare lo specialista, redigere un diario della propria cefalea, annotando anche i sintomi ad essa associati, i farmaci assunti in precedenza». Il professor Antonaci e la dottoressa Guaschino ritengono essenziali i rapporti con i medici di famiglia ed i farmacisti. «Ho avuto modo – dice il professor Antonaci – di parlare con il presidente dell’Ordine dei medici, il dottor Pier Giorgio Fossale, che mi ha colpito per la sua preparazione e per la disponibilita’. Intendiamo organizzare un corso per medici di base, e piu’ tardi vorremmo fare la stessa cosa con i neurologi e con i farmacisti. La loro collaborazione e’ preziosa. I farmacisti, poi sono indispensabili, se si pensa che il 40-50 per cento delle persone che soffrono di cefalea non vanno dal medico: loro possono indirizzare, quando e’ il caso, verso lo specialista». Il professor Antonaci conta molto sull’informazione perche’, ribadisce, trascurare il mal di testa, puo’ essere pericoloso. Per questo motivo la Santa Rita e’ disseminata, oggi, di «Bignami» sulle cefalee e sulle emicranie in tutte le sale d’attesa.

__________________________________________________________

Annunci

I commenti sono chiusi.